Disabilità e piani personalizzati (Legge 162/98)


Che cos'è:

Per le persone in condizione di handicap grave (certificato in base alla legge 104/92) sono previsti la predisposizione e il finanziamento di piani personalizzati di assistenza mediante operatori (assistenza domiciliare, assistenza educativa, accoglienza presso centri diurni o centri diurni integrati, soggiorno per non più di 30 giorni nell’arco dell’anno in strutture residenziali autorizzate, attività sportive e/o di socializzazione), al fine di alleggerire il carico dei familiari.


Requisiti:

Ai disabili con certificazione di handicap grave riconosciuta dalla ASL (ai sensi dell’art. 3 comma 3 della Legge 104/92), con reddito familiare non superiore a 70.000 euro annui lordi.


Dove:

UFFICIO SERVIZI SOCIALI
Piazza Marconi, 1
tel. 070997013
fax 070997075
e-mail:  servizi.sociali@comune.villaputzu.ca.it

ORARI PER IL PUBBLICO:
Mattina: Lunedì e Giovedì dalle 10:30 alle 12:00
Pomeriggio: Mercoledì dalle 15:30 alle 16:30


Come:

Annualmente la Regione pubblica un bando. Il modulo di domanda compilato con la richiesta di progettazione del piano personalizzato va presentata all’Ufficio Servizio Sociale. Viene quindi fissato un appuntamento per concordare l’ipotesi di progetto personalizzato in base alle esigenze del disabile e ai bisogni della famiglia stessa. I progetti, sottoscritti dagli interessati, vengono quindi trasmessi alla Regione, che predispone la graduatoria dei progetti finanziati con l’indicazione dell’importo erogabile.
Gestione diretta: la realizzazione del piano è gestita dal comune di residenza del destinatario del piano
Gestione indiretta: la realizzazione del piano è affidata alla famiglia che può scegliere la persona di fiducia che presta l’assistenza a domicilio la quale non deve far parte dei parenti e/o affini entro il quarto grado di parentela. La famiglia anticipa i pagamenti all’operatore, e tramite le ricevute delle somme versate viene poi rimborsata dal comune.

Per la presentazione dei piani sono previste due scadenze annuali: la prima ad aprile 2009 e la seconda settembre 2009.
La scadenza di aprile 2009 ha come obbiettivo la riapertura dei termini per il programma 2008 ed è destinata a coloro che hanno maturato i requisiti previsti successivamente alla data di settembre 2008 o a coloro che non hanno presentato la domanda nei termini previsti dai relativi bandi comunali.
La scadenza di settembre 2009 è invece destinata alla programmazione annuale per le attività da realizzarsi nell’anno 2010 e ricomprende tutti i piani del programma 2008 gia presentati; nonché i nuovi piani di nuova attivazione.
 


Documentazione:

Alla domanda deve essere allegata:

  • fotocopia della certificazione rilasciata dall’ASL dello stato di handicap in “situazione di gravità”, come previsto dall'art. 3 comma 3 della legge 104/92;
  • fotocopia di un documento d’identità valido.
  • autocertificazione del reddito del nucleo familiare in cui è inserita la persona richiedente il progetto.

Normativa:

Legge 104/92 “Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”
Legge 162/98 “Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 104, concernenti misure di sostegno in favore di persone con handicap grave”